Log in

Il gioco e gli italiani, una ricerca Sisal fa luce sui nuovi sogni

  • Scritto da Redazione

I desideri degli italiani sono cambiati, pure nel gioco: lo rileva una ricerca di Sisal che racconta 'i nuovi sogni' legati al SuperEnalotto. Mentre si cerca il vincitore del jackpot.


Gli italiani e il gioco. Cosa è cambiato nell’ultimo anno in termini di valori, sogni e desideri degli italiani? E cosa farà il fortunato vincitore del SuperEnalotto che sabato 22 maggio ha realizzato un 6 da oltre 156 milioni di euro, il quarto jackpot più alto di sempre, il primo in Europa e il secondo al mondo?
E cosa sogneranno di fare coloro che da martedì 25 maggio si metteranno di nuovo a caccia del Jackpot del SuperEnalotto che riparte dalla ragguardevole cifra di 31,4 milioni di euro?

Sono le domande a cui cerca di dare risposta lo studio commissionato da Sisal, rilevando come le priorità degli italiani abbiano subito importanti cambiamenti negli ultimi 14 mesi.

La costante, invece, resta il momento del gioco legato al desiderio di accendere un sogno giocando la sestina vincente. Un sogno che, nonostante assuma oggi connotati più concreti, è conferma del desiderio di leggerezza degli italiani e della popolarità del SuperEnalotto.

La priorità assoluta era e rimane la salute con un prevedibile aumento di quasi 10 punti percentuali (dal 63,1 pre-pandemia all’attuale 71,2 percento); resta stabile invece la famiglia seppur messa a dura prova dal Covid che conferma la sua centralità con una leggera flessione (dal 60,7 percento al 58,8 percento).
Dopo salute e famiglia che permangono come valori fondanti della società, i risultati che emergono dalla ricerca sembrano ridisegnare in modo importante un nuovo atteggiamento sociale degli italiani, una nuova scala valoriale.
Al terzo e quarto posto infatti, occupati rispettivamente da benessere e felicità, si notano forse gli effetti più evidenti degli ultimi durissimi 14 mesi: il vistoso calo in entrambi i casi (benessere dal 52,5 percento al 42,4 percento e felicità dal 48,9 al 38,1 percento) denota un grande bisogno di concretezza, di certezze piuttosto che di beni di lusso e di effimera felicità. In questo contesto il calo vertiginoso del Divertimento, che crolla dal quinto posto al nono passando dal 45,4 percento al 19,3 percento, testimonia come, nonostante la compressione esercitata dalla chiusure forzate dei lockdown, il divertimento assuma un ruolo non più così rilevante per gli italiani.
Al quinto posto invece, proprio dove prima si trovata il divertimento adesso viene messa la solidarietà con il 35,1 percento delle preferenze, un cambio di passo interessante che indica come gli italiani abbiano ritrovato fiducia nella forza della comunità ridefinendo la propria scala di valori in modo più altruistico.
Tra gli effetti della pandemia anche una riconsiderazione in negativo del lavoro, diritto mai messo così fortemente in crisi dai tempi del dopoguerra. Da un 41,8 percento nel periodo pre-pandemico infatti, scende all’attuale 27,2 percento, segno che la certezza rappresentata dall’occupazione sia stata colpita in maniera profonda. Ma ciò non significa che venga meno la voglia di impegnarsi: investire il proprio tempo in progetti di valore rappresenta per quasi il 30 percento degli intervistati una priorità, seguita in sostanziale ex aequo (29,4 percento e 29 percento) dalla possibilità di condurre una vita senza problemi economici.
 
Alla luce di questo nuovo contesto come sono cambiati i sogni legati alla vincita del Jackpot SuperEnalotto?
A suffragio della tesi che vede gli italiani meno concentrati sul divertimento in favore della concretezza, il classico "giro del mondo" che nel periodo pre-pandemia era in testa alla classifica con 46,6 percento, ha dovuto lasciare il posto alla volontà di mettere in sicurezza socio-economica i propri affetti" con il 44,2 percento. Girare il mondo, quando sarà possibile, rimane in ogni caso un sogno degli italiani con il 37,9 percento delle preferenze.
Strettamente legato alla vincita è il sogno di "non avere più problemi economici" (36,1 percento), risultato che si pone in contrapposizione con uno dei dati più sorprendenti di questa ricerca ovvero il desiderio di "trovare un lavoro totalmente appagante" che entra per la prima volta in classifica con il 34,3 percento.
E pur vero che la cifra record raggiunta dal Jackpot del SuperEnalotto è talmente difficile da immaginare che metterebbe a dura prova qualsiasi previsione circa il comportamento in caso di vittoria. Chissà quali bisogni, valori e sogni andrebbe a soddisfare? Certamente una grande felicità in grado di concretizzare con realismo uno stato di benessere continuo e, siamo certi, un ritrovato sorriso e l’inizio di una nuova vita.

La ricerca, è stata condotta attraverso la modalità cawi su un campione rappresentativo dei giocatori SuperEnalotto.

156 MILIONI VINTI AL SUPERENALOTTO, FINO AL 20 AGOSTO PER RISCUOTERLI - È accaduto sabato sera. Con una schedina da soli 2 euro un fortunato ha centrato la sestina vincente, il quarto premio più alto della storia di SuperEnalotto e la prima vincita con punti sei del 2021: oltre 156 milioni di euro.
Sei numeri per sognare: 1,7,37,43,63,81. È questa la sestina convalidata il 22 maggio, presso il punto vendita Sisal Tabacchi Rivendita 3, situato in via Roma, 53 a Montappone (Fm), un piccolo paese di 1600 persone nell’entroterra marchigiano.
Una vincita di cui parla con orgoglio il gestore della ricevitoria, da 50 anni sul territorio e da oltre 20 anni rivenditore Sisal, una ricevitoria alla terza generazione, Giammario Mennecozzi.
“Ho appreso la notizia dai media”, - dichiara - un’emozione che non si può raccontare. Motivo di soddisfazione per il nostro Paese, troppo spesso dimenticato e l’occasione per sperare che il vincitore soddisfi ogni suo bisogno, per sé, i suoi cari e la comunità.
Montappone è il centro internazionale del cappello, siamo uno dei più grossi produttori d’Italia. Questo piccolo paese ospita il Museo del Cappello e la mostra del Cappellaio Pazzo, una rassegna che vede la realizzazione artistica di cappelli che rappresentano presepi, bambole e la storia della nostra cultura e tradizione. La notorietà della vincita aiuterà il nostro paese a trovare una collocazione sulla piantina geografica e a valorizzare in Italia il nostro territorio”. E, ancora “Non sappiano chi possa essere il vincitore perché in questa zona ci sono poche ricevitorie e potrebbe essere una persona del posto come uno di passaggio. Siamo certi però che farà del bene”.
Intanto, seppure con voce camuffata, il fortunato giocatore si è fatto vivo proprio con il gestore della ricevitoria, dicendogli al telefono solo poche parole: "Mi ricorderò di te". Non solo dando prova della sua riconoscenza ma pure fugando ogni dubbio sulla possibilità che la vincita potesse non essere riscossa.
Per finire, un’ultima domanda. Quando si presenterà il vincitore per la riscossione del premio?
Sarà uno di quelli frettolosi o di quelli pazienti? L’importante è che il vincitore si presenti con la ricevuta integra entro 90 giorni dal giorno successivo alla pubblicazione del bollettino ufficiale, ovvero entro venerdì 20 agosto.
E, mentre il vincitore, forse, starà festeggiando, la storia del SuperEnalotto è pronta a guardare avanti, a martedì 25 maggio, dove sul piatto della fortuna ci saranno già 31,4 milioni di euro.

COME VERIFICARE E RISCUOTERE LE VINCITE - Per la verifica vincite basta consultare il sito http://www.giochinumerici.info/verifica-vincite.
Quanto alle modalità di riscossione del SuperEnalotto, per le vincite fino a 520 euro ci si può recare in un qualsiasi punto di vendita Sisal; se la giocata è stata fatta online l’accredito avverrà direttamente sul conto di gioco.
Per le vincite superiori a 520 e fino a 5.200 euro, bisogna andare nel punto vendita che ha convalidato la giocata o presso un punto pagamento premi; se la giocata è stata fatta online l’accredito avverrà direttamente sul conto di gioco.
Per le vincite da 5.200 a 52.000 euro va prenotato il bonifico nei Punti Pagamento Premi o Uffici Premi di Sisal, mentre per quelle superiori a 52.000 euro la prenotazione del bonifico va effettuata presso gli Uffici Premi di Sisal (Via A. Tocqueville 13 - 20154 Milano; Viale Sacco e Vanzetti, 89 - 00155 - Roma).
Quanto alle tempistiche di riscossione per il SuperEnalotto, vanno 90 giorni solari dal giorno successivo a quello di pubblicazione del Bollettino ufficiale recandosi in ricevitoria, presso un Punto Pagamento Premi o presso gli Uffici di Sisal Spa.
Il pagamento della vincita avverrà entro il 91° giorno solare dal giorno successivo alla pubblicazione del Bollettino Ufficiale, per le vincite superiori a un milione di euro.
Share