Log in

Apple rimuove dallo Store l'app che aiutava gli utenti ad organizzare party in piena pandemia

  • Scritto da Gt

Rimossa dall'Apple Store la app Vybe Together che permetteva di organizzare party privati in piena pandemia. 

Una App che ha attirato anche l’interesse della cronaca nazionale e che ha rappresentato un problema per l’ordine pubblico in tempi di Covid-19 e distanziamento sociale e Dpcm. Apple, intanto, l’ha rimossa questa settimana. L’app si chiamava Vybe Together recentemente lanciata come un nuovo modo per consentire alle persone di promuovere feste segrete che altrimenti non potevano essere organizzate durante la pandemia. “Dai il via al tuo lato ribelle. Dai inizio alla tua festa”, era il motto dell’app sul sito web ufficiale, anche questo rimosso.

Dire borderline è poco. E come mai sia stata autorizzata dai rigidi processi (anche etici) della casa di Cupertino, non si capisce. L’idea dell’app era di offrire una piattaforma dove gli utenti potessero organizzare feste underground e promuoverle a chiunque volesse partecipare. Chi veniva autorizzato a partecipare riceveva l’indirizzo due ore prima dell’evento.

Come riportato da The Verge, l’app è stata improvvisamente rimossa dall’App Store e anche il suo account TikTok ufficiale è stato bandito. In alcune regioni, organizzare una festa è considerato illegale a causa delle attuali restrizioni in virtù della pandemia.
Non è chiaro se l’app abbia effettivamente creato eventi non autorizzati da quando è stata lanciata. Secondo il rapporto, l’app Vybe Together aveva solo 25 valutazioni nell’App Store prima di essere rimossa, mentre l’account Instagram aveva un migliaio di follower. Anche il profilo Instagram di Vybe Together è stato rimosso nelle scorse ore. 
Share