Log in

Ricerca Usa su impatto del 5G: 'Gaming, il 90% si fa su smartphone'

  • Scritto da Redazione

Crescono il gaming su smartphone, il tempo di gioco e anche l'età dei giocatori: questi i risultati di una ricerca americana sull'impatto del 5G su media, intrattenimento e marketing.


Dopo anni di attesa, la tecnologia wireless di quinta generazione sta finalmente, anche se lentamente, diventando una realtà. E sebbene le reti 5G non siano ancora ampiamente disponibili, la maggior parte degli esperti di media e marketing ritiene che alla fine trasformeranno il modo in cui l'intrattenimento, lo sport e le notizie vengono prodotti, distribuiti e consumati. Le reti 5G completamente realizzate introdurranno una serie di nuove opzioni per lo streaming di contenuti, eventi dal vivo, giochi e altre esperienze immersive e interattive di alta qualità.
Con una conferma dell'aumento dei giocatori sugli smartphone, rendendo questi ultimi i dispositivi leader per il gaming.

È quanto emerge dalla lettura del rapporto sulle implicazioni dei servizi 5G per i media e il marketing condotto da Insider intelligence e da eMarketer, società di ricerche di mercato che fornisce approfondimenti e tendenze relative alla trasformazione e al marketing digitale, su un campione di utenti statunitensi.


IL GAMING? MEGLIO SU SMARTPHONE - La pandemia di coronavirus ha portato a un maggiore quantità di tempo dedicata al gioco e a visualizzazioni di contenuti video di gaming nel 2020, con i telefoni cellulari che sono il dispositivo più popolare per questo tipo di attivtà negli Stati Uniti. Si prevede che quest'anno ci saranno 159,1 milioni di giocatori mensili sui telefoni cellulari nel Paese, in aumento dell'1,2 percento rispetto al 2020. Portando all'89,5 percento la quota dei giocatori digitali statunitensi, il che rende i telefoni cellulari il dispositivo leader con un margine significativo.Il gioco mobile è popolare per la sua pronta disponibilità. La maggior parte dei consumatori ne possiede uno, mentre non altrettanti hanno una console. E molti giochi per dispositivi mobili popolari hanno punti di ingresso bassi, poiché si basano su generi familiari come puzzle e giochi di carte/casinò. Poi c'è l'ovvia ragione per cui con i giochi mobili si può giocare ovunque, il che li rende più accessibili rispetto a giochi simili giocati su computer. Questo è in parte il motivo per cui si prevede che il numero di giocatori mensili su telefoni cellulari aumenterà leggermente nel 2021, mentre il numero di giocatori su desktop/laptop e tablet diminuirà leggermente. Anche se la pandemia si attenuerà ci saranno ancora motivi per i consumatori di giocare a giochi mobili mentre iniziano a spostarsi e viaggiare ancora una volta.

L'IDENTIKIT DEL GIOCATORE - Quasi tutti i giocatori su telefoni cellulari giocano tramite App di gioco per smartphone: ben 157,3 milioni di utenti mensili negli Stati Uniti - in aumento dell'1,3 percento rispetto al 2020 - cifra che rappresenta il 98,8 percento dei giocatori su telefoni cellulari.
A causa dell'accessibilità dei giochi mobili il loro pubblico tende a diventare leggermente più vecchio rispetto ai giocatori digitali in generale. Nel 2020 una buona parte della crescita del gioco mobile è arrivata dagli utenti più anziani che si sono rivolti al gioco per la prima volta per divertirsi e connettersi con gli altri durante la pandemia.
Un sondaggio del 2020 condotto dalla società di ricerche di mercato The Npd Group and Sensor Tower ha rilevato che il numero di giocatori mobili (che utilizzano smartphone o tablet) negli Stati Uniti e in Canada di età pari o superiore a 45 anni è cresciuto del 17 percento mentre il numero di quell'età da 25 a 44 anni è cresciuto del 13 percento - i due tassi di crescita più elevati in tutte le fasce d'età.

IL TEMPO DI GIOCO - La combinazione della crescita di nuovi giocatori mobili e una maggiore attività dei giocatori attuali ha causato un aumento significativo del tempo trascorso con il gioco mobile durante la pandemia. Si stima che gli adulti statunitensi abbiano trascorso una media di 27,3 minuti al giorno intrattenendosi con App di gioco mobile nel 2020, in aumento del 16,8 percento rispetto al 2019.
Il tempo trascorso con le App di gioco mobile diminuirà del 2,2 percento quest'anno, scendendo a una media di 26,7 minuti al giorno. Tuttavia, il tempo medio speso sarà molto più alto nel 2021 rispetto al 2019 (23,4 minuti al giorno).
Nel complesso il leggero aumento degli utenti mensili nel 2021, nonostante la leggera diminuzione del tempo speso, fa ben sperare per il gioco mobile. Indica che molti consumatori che hanno iniziato a giocare ai giochi mobili durante la pandemia continueranno a giocare anche se la pandemia si attenuerà, anche se un po' meno frequentemente di quanto facessero mentre stavano affrontando le restrizioni legate alla pandemia.
Share