Log in

È #twittao14 la competition di pronostici su Mondiale più trendy del momento ideata da un gruppo di 'firme'

  • Scritto da Redazione

Se è vero che questo è il Mondiale delle outsider, allora non deve stupire che Marco Terrenato sia in vetta a #twittao14. Potrebbe essere questo il miglior titolo per raccontare la classifica di Twittao14, la competition di pronostici più trendy del momento ideata da un gruppo di 'firme' prestigiose (tra cui Pierluigi Pardo e Giuseppe Cruciani).

 

Paddy Power ha deciso di affiancare l’iniziativa con una doppia finalità: da una parte, mettere a disposizione gli strumenti tecnici per estendere la competition fino a 40 partecipanti (agli Europei 2012 furono la metà); dall’altra, abbinare alla sfida un elemento di charity che sarà svelato a fine competizione. Il vincitore, infatti, deciderà a quale associazione benefica sarà devoluta una donazione del bookmaker irlandese.

Passiamo alla gara: è una sfida di pronostici veicolati esclusivamente su twitter attraverso l’hashtag #twittao14 ed il profilo ufficiale della competition, @twittao14. Si pronosticano il risultato esatto e i marcatori per ogni squadra. I punteggi tengono conto dell’esito finale indovinato (3 punti), premiando in particolare il risultato esatto (9 punti) ed i marcatori (da 1 a 3 punti a seconda del ruolo). Tutto facile, fino a qui. Ma quando metti a battagliare un gruppo così agguerrito di personaggi, tutto diventa estremamente serio. Ed è normale, quando a sfidarsi per il titolo di Re dei pronostici sono nomi come Claudio Cerasa, Marco Castelnuovo, Christian Rocca, Stefano Menichini, Tancredi Palmeri, Andrea Vianello, Filippo Maria Ricci, Filippo Facci, Alessandro Milan, Marco Mazzocchi, Paolo Condò, Tommaso Labate, Francesca Barra, Ivan Zazzaroni. A firme giornalistiche altamente influenti su twitter si aggiungono anche guest star d’eccezione: Matteo Maffucci, Valentina Mezzaroma, Michele Dalai ed il leggendario profilo Chiamarsi Bomber; e poi voci del calcio giocato come Giulio Delfino, Iacopo Savelli e Riccardo Trevisani. Non mancano gli addetti ai lavori come Paolo Franci, Quotidiano Nazionale, e Alessandro Allara di Paddy Power. La lista è ancora lunga e rimandiamo alla classifica generale per approfondimenti.

Tornando ai promotori, Pierluigi Pardo resiste nella Top 10; diverso il destino della 'Zanzara' Giuseppe Cruciani, relegato nella seconda metà della classifica ma in netta ripresa dopo una fase a gironi davvero sfortunata. Chi c’è in vetta? Un outsider, appunto: quel Marco Terrenato, giornalista sportivo, che si è affacciato alla competizione come 'ultimo arrivato'. Certo mancano ancora molte partite all’appello, ma vedere una classifica così eterogenea conferma che il pronostico è un’arte raffinata, mix di abilità, intuito e conoscenza della materia sportiva.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.