Log in

Serie A, Inter-Napoli: a San Siro in palio una buona fetta di scudetto

  • Scritto da Redazione

È Inter-Napoli il big match del prossimo turno di Serie A, mentre Sarri sfida il suo passato: Lazio vittoriosa sulla Juventus a 3,10 su Sisal.it.

La tredicesima giornata di Serie A si preannuncia ricca di emozioni visti i tre big match in calendario. Gli occhi di tutti, inevitabilmente, saranno sul Meazza dove, domenica pomeriggio, 21 dicembre, va in scena la sfida scudetto tra Inter e Napoli.

I campioni d’Italia, indietro di sette punti in classifica e costretti a vincere, partono però favoriti, secondo gli esperti di Sisal Matchpoint, tanto che il loro successo si gioca a 2,25 rispetto al 3,20 degli uomini di Spalletti con il pareggio offerto a 3,40.

A San Siro si sfidano il miglior attacco del campionato, quello dei nerazzurri, contro la miglior difesa, solo 4 reti subìte da Koulibaly e compagni. Inoltre, in casa dell’Inter, il Napoli non segna da quattro anni e mezzo: ecco quindi che una Combo No Goal + Under si gioca a 2,50.

 

Tanti puntano a essere protagonisti sul prato del Meazza a cominciare da Edin Dzeko che al Napoli ha segnato 4 reti ma solo al San Paolo grazie a due doppiette: una marcatura multipla, stavolta in casa, è data a 12,50. Da un numero 9 a un altro poiché Victor Osimhen non vuole fermare la corsa del suo Napoli: il primo gol in carriera ai nerazzurri è in quota a 3,00.
 
Esattamente 24 ore prima, all’Olimpico, Maurizio Sarri sfida il suo recente passato. La Lazio, quasi sicuramente priva di Capitan Immobile, ospita la Juventus, forte di un vantaggio di tre punti in classifica. Ma la storia, soprattutto negli ultimi 16 anni parla bianconero, e così Max Allegri, per gli esperti di Sisal Matchpoint, è favorito a 2,35 con il successo dei padroni di casa a 3,10 mentre il pareggio è leggermente più alto a 3,25. Dal dicembre 2003 solo una volta la Lazio ha battuto la Juventus all’Olimpico in campionato: il 7 dicembre del 2019 finì 3-1 in favore dei capitolini. Lo stesso risultato esatto, domani pomeriggio, 20 novembre, pagherebbe 26 volte la posta mentre quello per i bianconeri è offerto a 19.
 
Proprio due anni fa, i biancocelesti rimontarono la situazione dopo il gol iniziale di Cristiano Ronaldo: un altro Ribaltone è dato a 6,75. Sergej Milinkovic-Savic, in quella gara, fu grande protagonista e un’altra marcatura ai torinesi è offerta a 5,00. In casa juventina, Allegri punta su Alvaro Morata, autore di una doppietta ai biancocelesti nell’ultimo incrocio: la rete del bomber spagnolo è in quota a 3,25.
 
 
Il terzo big match di giornata va in scena sabato sera al Franchi dove la lanciatissima Fiorentina di Italiano prova a fermare il Milan capolista. Rossoneri, vincenti a 2,20, che partono decisamente avanti ai padroni di casa, offerti a 3,20, mentre il pareggio si gioca a 3,50. I toscani non battono il Milan in casa dall’agosto del 2015 quando Tatarusanu e Rebic, oggi colonne rossonere, indossavano la maglia della Fiorentina. Entrambe le squadre propongo un gioco offensivo coì l‘ipotesi che tutte e due vadano a segno, Goal a 1,65, appare assai probabile. In una gara così tirata l’arbitro potrebbe ricorrere al Var, opzione data a 3,75.
 
L’allievo sfida il maestro. Dusan Vlahovic non ha mai nascosto l’ammirazione per Zlatan Ibrahimovic e domani sera se lo ritroverà di fronte. Il numero 9 dei viola non solo non ha mai battuto i rossoneri ma non gli ha mai segnato: il suo primo gol al Milan è dato a 2,75. Ben diverso lo score di Ibra contro i ragazzi di Italiano: lo svedese ha segnato ai toscani, in Serie A, 9 reti con tre maglie, Juventus, Inter e Milan. La decima marcatura alla Fiorentina è in quota a 2,25.
Share