Log in

Oscar 2015, chi sono i favoriti per la statuetta? Le prime quote per capire su chi puntare

  • Scritto da Cesare Antonini

Quote e scommesse assai interessanti sui premi Oscar 2015 con la cerimonia che si terrà solo a marzo 2015 ma con l'interesse del pubblico che si è già scatenato. In attesa che le quote escano anche nei canali di betting italiani, cerchiamo di capire quali sono le prime indicazioni che i siti esteri non hanno tardato a lanciare.


Innanzitutto, nonostante si parli tanto de 'Il Capitale Umano' di Virzì come film italiano favorito per sbarcare sulla passerella più importante del cinema mondiale, i book non hanno ancora presentato quote di riferimento.

 

Senza dubbio la quota più indicata per capire l'orientamento dei premi è quella di miglior attore protagonista. Le idee sembrano abbastanza chiare con Michael Keaton favoritissimo nel film Birdman e bancato 1,60 dai book inglesi.
Il film ha aperto la 71esima Mostra del Cinema di Venezia e ha conquistato pubblico e critica. La pellicola diretta da Alejandro Gonzaléz Inarritu ha buone probabilità di sbancare i premi Oscar. Merito dell’intensa interpretazione che Michael Keaton (anche lui nel mirino dei cinema addicted per il premio come Miglior attore) dà di un attore decaduto deciso a riguadagnare la fama mettendo a repentaglio anche i legami familiari.

A 3,5 c'è la pellicola diretta con il protagonista Steve Carell che è nella lista dei possibili vincitori dell’Oscar come Migliore attore protagonista. Adattamento cinematografico dell’autobiografia del lottatore Mark Schultz, la pellicola racconta la storia vera dell’omicidio di David Schultz, campione olimpico di pugilato, ucciso a colpi di pistola da John du Pont, milionario nonché allenatore dei due fratelli, avvenuta nel 1996. Carell interpreta proprio lo schizofrenico du Pont, mentre Channing Tatum e Mark Ruffalo danno il volto ai due fratelli Schultz.
Si parla molto bene anche di Benedict Cumberbatch che lavora in The Imitation Game. E' la storia del grande matematico e crittoanalista Alan Turing, che durante la Seconda Guerra Mondiale aiutò l’esercito britannico a decrittare il leggendario codice Enigma, utilizzato dai tedeschi per le comunicazioni con gli Alleati, per poi morire suicida a 41 anni a causa delle persecuzioni subìte in patria a causa della sua presunta omosessualità. Diretto da Mortem Tyldum, è stato presentato in anteprima al Toronto Film Festival e arriverà nelle sale italiane il 20 novembre. La quota è di 4 volte la posta e sono questi i tre favoriti al momento.
Tuttavia ci sono alcune quote interessanti che meritano attenzione e che potrebbero pagare molto bene al banco delle scommesse. Ci riferiamo a Ben Affleck in Gone Girl pagato ben 33 volte la posta da Ladbrokes ma anche Ralph Fiennes bravissimo nel quadro cinematografico di The Gran Budapest Hotel che paga 25 volte la posta. A 33 anche Jake Gyllenhaal in Nightcrawler, film che sta uscendo in questi giorni in Italia e che promette davvero bene. L'attore è dimagrito 15 kg per impersonare lo 'sciacallo' e sembra davvero in forma 'Oscar' oltre ad avere già recensioni ottime da chi l'ha già potuto ammirare.
Occhio anche a Mark Whalberg in The Gambler e Joaquin Phoenix in Inherent Vice.
Per i migliori registi il giro è sempre quello. Linklater in Boyhood è favorito da diversi book, quindi Inarritu con il suo Birdman e spunta a quota 5 l'esordio nella regia di Angelina Jolie con Unbroken. Bennett Miller in Foxcatcher divide i quotisti che pagano da 6 a 12 mentre Christopher Nolan con Interstellar è interessante con quote da 9 a 14.
E le donnine? Julianne Moore favorita a 1 a 3 in Still Alice ma scalpita Reese Witherspoon con Wild a quota 3 oltre ad Amy Adams in Big Eyes che paga 6 volte la posta.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.