Log in

MotoGP: Mir contro Rins, a Valencia è sfida Suzuki

  • Scritto da Gt

Entrambi i piloti di Hamamatsu sono dati a 3,50, mentre la coppia della Yamaha Petronas, Morbidelli e Quartararo, insegue a 7,50. Valentino in trionfo si gioca a 25.

Il secondo weekend consecutivo al Ricardo Tomo di Valencia vedrà la MotoGp impegnata nel Gran Premio della Comunità Valenciana con due protagonisti annunciati: Joan Mir e Alex Rins. I due piloti della Suzuki, dopo aver dominato sullo stesso tracciato domenica scorsa, sono i grandi favoriti per il successo nel penultimo appuntamento della stagione. Sono i due spagnoli, che occupano i primi due posti della classifica iridata, i più in forma del momento come testimoniano i quattro podi, con due vittorie complessive, centrati da entrambi nelle ultime cinque uscite. Un dettaglio che non è sfuggito ai quotisti di Snai che hanno assegnato a Mir e Rins la stessa quota vincente di 3,50. Alle loro spalle si fa largo la coppia della Yamaha Petronas formata da Fabio Quartararo e Franco Morbidelli. Il francese e l’italiano sono gli unici che in stagione hanno vinto più di un Gran Premio: il loro successo si gioca così a 7,50. Il resto del gruppo è tutto accreditato in doppia cifra. Maverick Viñales, in sella alla Yamaha Factory, e Pol Espargarò, terzo domenica scorsa con la KTM, sono dati a 10. Grande curiosità intorno a Valentino Rossi che sogna il riscatto dopo il rientro non esaltante nel Gran Premio d’Europa. Il Dottore, che al Ricardo Tomo si è imposto nel 2003 e nel 2004, sul gradino più alto del podio pagherebbe 25 volta la posta.

Mondiale, Mir a quota rasoterra - Joan Mir vede il titolo iridato a portata di mano. Il pilota della Suzuki, regolarissimo per tutto l’arco della stagione, ha trovato il momento giusto, domenica scorsa, per centrare la prima vittoria in MotoGp. Il numero 36 di Hamamatsu ha ora 37 punti di vantaggio a due gare dal termine: gli bastano 14 punti per ridare il titolo piloti alla Suzuki dopo 20 anni. I betting analyst di Snai lo danno quasi campione con una quota simbolica di 1,05. L’avversario più temibile, ora, appare il compagno di squadra Alex Rins, autore di una rimonta incredibile nelle ultime settimane: il trionfo mondiale del numero 42 si gioca a 7,50. Fabio Quartararo, che dopo la vittoria di Barcellona sembrava ormai involarsi verso il titolo, è ormai lontanissimo: il francese mondiale pagherebbe 33 volte la posta.

Share