Log in

Rivoluzione calcio e diritti Tv: Serie A a Dazn-Tim, Coppe europee ad Amazon

  • Scritto da Vincenzo Giacometti

Per la Serie A è l’inizio di una nuova era e per la Champions League, pure: ecco dove gli scommettitori potranno seguire i loro match preferiti.

Alla fine è l'accoppiata Dazn-Tim ad aggiudicarsi la Serie A. A stabilirlo è la Lega, che ha offerto le chiavi del massimo campionato, in seguito all'ultima riunione dell’assemblea dei club, che al fotofinish (le offerte scadono il 29 marzo), ha deciso con 16 voti favorevoli e 4 contrari. Un cambiamento che interessa, e molto, anche gli scommettitori, che dovranno sintonizzarsi sui nuovi canali per seguire le partite di calcio preferite, tra le più gettonate nel betting.

L'offerta presentata da Dazn era di circa 840 milioni di euro a stagione per la trasmissione in esclusiva di 7 partite a giornate e di 3 partite in co-esclusiva. Proprio per queste tre gare, la Lega Serie A ha ricevuto un'offerta da Sky Sport di 70 milioni con scadenza il 29 marzo. E anche se Sky minaccia il ricorso al Tar, nel frattempo la vittoria di Dazn-Tim assume i tratti dell’all-in, per dirla in gergo pokeristico. Le dieci partite previste per ogni giornata di campionato a settimana del massimo campionato saranno infatti tutte trasmesse da Dazn (per la cui offerta ha stretto una partnership con Tim). Quanto alle tre partite a settimana in co-esclusiva per le quali Sky ha presentato la sua offerta (nell’ipotesi di vittoria di Dazn-Tim perché la media company di casa Comcast aveva comunque avanzato un’offerta per risultare prevalente su Dazn da 750 milioni di euro a stagione) l'assemblea dei club di Serie A ha deciso di procedere a 48 ore di negoziazione e di assumere una decisione lunedì 29 marzo.

UNA NUOVA ERA PER IL CALCIO IN TV - Per la Serie A è dunque l’inizio di una nuova era, con il prossimo triennio dominato da Dazn-Tim, Mentre Sky potrebbe fare ricorso sulla base del fatto che nell’assemblea della Lega Serie A di martedi' 23 marzo, dove il consulente tecnico incaricato di valutare i rischi e le difficoltà di connessione su internet si è riferito continuamente, anche per iscritto, all'offerta Dazn come la “proposta Dazn-Tim”. Questo dettaglio renderebbe chiaro che, anche per la Lega, l'offerta è oramai un'offerta congiunta Tim-Dazn e quindi diversa da quella che era stata presentata in sede di partecipazione al bando e comunque condizionata al supporto tecnologico e finanziario di Tim. Lo strascico legale è uno scenario più che mai temuto dai club, per l’impatto che potrebbero avere sulle anticipazioni bancarie sulle future fatture dei diritti del Campionato di serie A.

I CAMBIAMENTI NELLE COPPE EUROPEE - Ma i cambiamenti non riguardano soltanto la massima serie del calcio italiano. Anzi. Con un ero e proprio sconvolgimento che arriva anche per Champions ed Europa League, con i match dalla prossima stagione che si potranno vedere su vari canali. Dopo Amazon che si è aggiudicata i migliori match del mercoledì sera di Champions League, infatti, arriva la comunicazione ufficiale anche di Sky per le rimanenti 121 partite oltre a Europa League e Uefa Europa Conference League. Il quadro della Champions si completa con Mediaset, fra chiaro e streaming a pagamento

La Champions League per il triennio 2021-24 è dunque servita, anche in Italia. E almeno sulle coppe europee un punto fermo è stato messo.

Share