Log in

Animal crossing incontra l'arte, il film Chelsea girls di Warhol nel videogioco

  • Scritto da Redazione

Accordo della Nintendo col Warhol museum di Pittsburgh, in un'isola del videogame Animal crossing proiezione in loop di Chelsea girls.

Proiettato in loop, 24 ore al giorno, sette giorni su sette, il film sperimentale "Chelsea girls" dell'artista, padre della Pop art, Andy Warhol. In un museo? No, su Animal Crossing, il videogioco simulativo della Nintendo diventato popolarissimo in tempi di lockdown. A darne notizia è exibart.com, la testata giornalistica di informazione dedicata all'arte e a tutte le sue declinazioni, che riferisce di un accordo tra la casa di Kyoto e il Warhol Museum di Pittsburgh.

Così dove il gaming e l'arte si incontrano, gli utenti di Animal Crossing hanno a disposizione un’isola sulla quale il film sperimentale Chelsea Girls del 1966 viene proiettato di continuo. Secondo quanto si apprende, per la riproduzione del film, all’interno di un cinema virtuale, si è scelto di utilizzare due proiettori da 16 mm, permettendo così ai giocatori di godere della pellicola ricreata fedelmente secondo il progetto originale.

CHELSEA GIRLS - Girato nelle camere del Chelsea Hotel di Manhattan, il film si compone di dodici episodi, ognuno dalla durata di circa mezz’ora, che raccontano senza mediazione o censura le vite senza freni di personaggi iconici come la cantante Nico, il musicista e ballerino Eric Emerson, l’artista Brigid Berlin (qui la sua storia sopra le righe), il poeta e fotografo Gerard Malanga, la modella Susan Bottomly e molti altri, tutti amanti frequentatori della Factory e amici di Warhol. Con la totale assenza di trama e di montaggio, questo film essenziale cattura l'osservatore grazie alla sua spietata schiettezza, amplificata dalla disinibizione totale dei protagonisti. Spesso descritto come un «classico cocktail warholiano di sesso, droghe e drammi», Chelsea Girls ha la capacità di magnetizzare lo spettatore attraverso la resa di una quotidianità spietatamente sincera, rivelata attraverso l’occhio instancabile di Andy.

Questa, ricorda exibart.com, non è la prima volta che il mondo dell’arte incontra quello dei videogiochi, ma non è neanche la prima volta che Animal crossing fa notizia: il videogame ha fatto infatti il suo ingresso nella campagna elettorale di Biden alle presidenziali Usa e pure nel catalogo Ikea che ha annunciato una propria linea di arredamento pensata per i giocatori.

Share