Log in

Videogiochi: Esa vince contro lo stato della California, in arrivo 950mila dollari di risarcimento

  • Scritto da Vg
gallagherLa Corte Suprema americana ha deciso che Esa, l'Entertainment Software Association, riceverà un rimborso di 950.000 dollari dallo stato della California per le spese legali sostenute nel combattere una legge sui videogiochi violenti.
Lo scorso giugno, la Corte ha deciso per la cancellazione della legge californiana che voleva vietare la vendita di videogiochi ai minori, perché questi sono protetti dal Primo Emendamento.
"Il senatore Yee e il governatore Schwarzenegger hanno buttato via più di un milione di dollari dei contribuenti in un periodo in cui la California poteva difficilmente permetterselo", ha detto il ceo di Esa Michael D. Gallagher - ma siamo fortemente convinti che parte di questi fondi vada investita per potenziare i servizi per i giovani californiani".
Il totale dei rimborsi ricevuti dall'Esa nelle proprie battaglie legali per la regolamentazione dei videogiochi ammonta a 3,1 milioni di dollari.
Una percentuale di questa somma verrà donata ad un programma educativo focalizzato sui videogiochi.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.