Log in

Mangiare, mentire e imbrogliare di più con i videogiochi violenti

  • Scritto da Redazione

I videogame violenti non si limitano a rendere gli adolescenti più aggressivi, ma riducono anche le loro capacità di autocontrollo, aumentando la tendenza a mangiare, mentire e imbrogliare. Dopo aver giocato a un videogioco violento i teenager sono apparsi più inclini ad riempirsi di cioccolato e a rubare biglietti della lotteria.

È quanto rivela una ricerca dell'Ohio State University, dell'Università di Milano Bicocca e dell’Università di Genova. Dagli esperimenti è emersa l’associazione videogame violenti-tendenza a mangiare di più e maggior ‘disimpegno’ morale.

 

I RISULTATI - Nel complesso i risultati della ricerca dimostrano che i rischi dei videogiochi vanno ben oltre l'aumento dell'aggressività. “Quando la gente gioca ai videogiochi violenti mostra meno autocontrollo e mangia e truffa di più gli altri”, spiegano Brad Bushman, tra gli autori dello studio pubblicato online su Social Psychological and Personality Science e condotto su un campione di centosettantadue studenti italiani dai tredici ai diciannove anni. I giochi testati sono stati di due categorie: violenti, come Grand Theft Auto III, e non violenti, come Pinball 3d.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.