Log in

Call of Duty: Ghosts, una vittoria ‘sublime’ al secondo campionato italiano

  • Scritto da Redazione

Il team dei Sublime si è aggiudicato la vittoria nella finalissima del 2° “Campionato italiano Videogiochi Personal Gamer-GameStop” per la categoria Call of Duty: Ghosts il blockbuster per eccellenza nel genere sparatutto in prima persona, dedicato alla guerra moderna.

Si sono chiusi ieri presso la Personal Gamer Arena,  due giorni di intense battaglie e sfide all’ultimo colpo di fucile, che hanno visto contendersi la vittoria finale alcuni tra i team più forti del Paese, come gli Ak Veterani (terzi classificati), che insieme ai campioni dei Sublime, parteciperanno alla finale Europea dei Call of Duty Championship di Londra. Questa finalissima è stata inoltre caratterizzata dalla presenza delle Mad Kitties, gruppo formato esclusivamente da cinque ragazze, studentesse con una sfrenata passione per i videogiochi che si sono rivelate molto competitive ed agguerrite, eliminate solo dal team rivelazione del torneo, i myRevenge (quarti classificati).

 

LA LISTA DEI VINCITORI - I Sublime, che hanno sconfitto in finale l’HawK Team, si aggiungono così alla lista dei vincitori che include: Mattia Guarracino, primo classificato nella categoria FIFA 14, Carmelo Arena trionfatore in quella di Pokemon X e Y, il gruppo degli In Dei Ira, vincitori nella categoria Gears of War Judgment, sparatutto in terza persona; Federico Tognini in quella di StarCraft II: Heart of the Swarm, uno strategico in tempo reale ad ambientazione fantascientifica, Marco di Gennaro per Hearthstone: Heroes of Warcraft, gioco di carte collezionabili digitale che attinge al mondo di Warcraft.

Verso il professionismo

Atleti in tutti i sensi, che si allenano per ore tutti i giorni, si misurano con campioni più forti per migliorare le proprie abilità, i campioni del “Campionato italiano Videogiochi Personal Gamer-GameStop” si contendono non solo un montepremi di oltre 15mila euro distribuito fra tutti i finalisti, ma anche la possibilità di essere contattati da potenziali sponsor che potrebbero contribuire a rendere ancora di più lo sport elettronico un’opportunità professionale.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.