Log in

Il web sarà la nuova console per i videogiochi: il team di Mozilla al lavoro su vari fronti

  • Scritto da Ca

I browser sono già pieni zeppi di app per giocare specie su Chrome e Mozilla. Ma proprio la 'volpe di fuoco', Firefox, sta sviluppando un progetto decisamente ambizioso e dalle elevate potenzialità, per trasformare il web in una vera e propria console.


E il team di Mozilla sta pensando sempre di più di rendere il web la migliore piattaforma per poter giocare: questo in virtù del fatto che verranno implementate diverse tecnologie che permetteranno al web di esser definito tale.

 

Per questo, nel 2014 Mozilla ha deciso di collaborare con diversi grossi nomi presenti nel mondo del web per poter mostrare a tutto il mondo come appunto il web possa esser veramente la nuova piattaforma per il gaming.

Su tutte il progetto Monster Madness, definito il primo passo dei videogiochi sul web - Il titolo è giocabile in maniera completamente gratuita direttamente sul web. In molti sicuramente hanno avuto la possibilità di giocarci sulle console come Play Station 3 ed Xbox 360, ma ora questo gioco è disponibile anche sul web, gratuitamente: bisogna sottolineare come il gioco sia veramente ottimo, e di come questo regga il confronto con le versioni per console.

Il gioco è approdato sul web proprio grazie alla collaborazione nata da Mozilla e la Nomnom Games: seppur la versione finale approderà sul web a partire da maggio, sul sito del gioco è possibile effettuare qualche partita, inserendo un codice unico che permette ai vari utenti di poter provare l’emozione di giocare sul web ad un gioco che ha riscosso un discreto successo. Semplice e veloce, il gioco vede protagonista un gruppo di giovani che devono combattere contro diverse creature potenzialmente pericolose: mostri, robot e tantissime altre dovranno essere eliminate dal giocatore, semplicemente utilizzando mouse e tastiera ed un buona dose di proiettili virtuali. Il dirigente della Nomnom Games Jeremy Stieglitz si è detto molto entusiasta di tale risultato: nel giro di pochissimi giorni, il gioco ha avuto un aumento costante di utenti che si sono divertiti tantissimo a giocare alla versione web gratuita del popolarissimo gioco.

L'altro progetto riguarda Mozilla e Unreal Engine 4 -  Per potenziare ulteriormente il mondo dei giochi direttamente sul web, Mozilla ha deciso anche di collaborare con Epic Games, per lanciare il nuovo motore grafico che prende il nome di Unreal Engine 4, di molto più potente rispetto al precedente motore, ovvero Unreal Engine 3.

Che differenze ci saranno tra i due motori, e soprattutto quali saranno i vantaggi che avrà questo cambiamento nel mondo dei giochi sul web? Le differenze sono tantissime, e la prima di queste è da ricercare nella grafica: questa infatti risulterà esser veramente realistica, anche con una scheda video e con una memoria RAM del proprio computer non potentissima, anche se ovviamente, se si vuole sfruttare al meglio il motore grafico, è necessario avere un computer che sia all’avanguardia e quindi con componenti hardware tra le ultime uscite.

La GooTechnologies e Goo Create - Oltre che col motore di Unreal Engine 4, Mozilla ha deciso di avviare una particolare collaborazione con la GooTechnologies, la quale permetterà a Mozilla di poter proseguire nel tanto ambito progetto: in particolar modo, la Mozilla ha puntato gli occhi su un particolare programma dell’industria, ovvero la Goo Create, che permetterà agli utenti di poter sperimentare nuovissime emozioni, tutte positive, mentre si gioca ad uno dei tantissimi video games che, nel corso del tempo, verranno inseriti sul web.

Sono tantissime comunque le collaborazioni avviate da Mozilla e che tendono sempre verso questo obiettivo di inserire, in maniera anche pesante, il web nel contesto delle piattaforme dei video games: si tratta di un grosso progetto che visto, almeno per ora, come primo passo il gioco intitolato Monster Madness, ma che sicuramente in futuro, vedrà anche la presenza di tantissimi altri video games resi famosi nelle versioni per console.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.