Log in

Insert Coin/Reject Coin: la storia dei videogames in mostra alla Galleria civica di Siracusa

  • Scritto da Redazione GiocoNews

I videogiochi possono essere considerati una forma d'arte? L'eterna questione, che spesso ha invaso pagine di forum e riviste specializzate, sembra aver trovato una risposta definitiva in Sicilia, a Siracusa, dove la Galleria Civica Montevergini ospiterà dal 23 agosto al 21 settembre la seconda edizione della mostra 'Insert coin/Reject coin', dedicata alla storia del videogame ed al suo impatto su arte e cultura.

 


Organizzata dal museo dell'Informatica funzionante di Palazzolo Acreide, la mostra è articolata in tre sezioni. 'Insert coin', viaggio nella preistoria dell’era digitale, con l’esposizione dei primi videogiochi che hanno invaso il mercato domestico a partire dagli anni ’70, filologicamente restaurati ed utilizzabili dal pubblico, a cura del museo dell'Informatica funzionante - Palazzolo Acreide. 'Game art', una selezione di opere a tema, realizzate da artisti italiani e stranieri scelti per l’originalità del linguaggio e per la propria attitudine alla contaminazione con le tematiche della Mostra, a cura di Guido Gaudioso. 'Reject coin', con l'esposizione delle  prime installazioni artistiche che, utilizzando le nuove tecnologie, permettono l'interazione di gruppo stimolando l'attitudine cooperativa.

 

COINVOLGIMENTO ATTIVO DEL PUBBLICO - Le opere si relazionano con lo spazio, reso sensibile attraverso la computer vision, esplorando nuove dimensioni del teatro e coinvolgendo attivamente il pubblico. Saranno esposte alcune tra le prime opere dello Studio Pontaccio, di Studio Pigreco e Giacomo Verde, pionieri dell'arte digitale in Italia, a cura di Stefano Roveda e del Museo.

Numerose poi le attività collaterali, tra le quali seminari, una rassegna cinematografica, reading e performance varie.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.