Log in

Eacea lancia bando da 2,5 milioni di euro per supportare lo sviluppo di nuovi videogames

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Un bando per favorire la creazione di videogames in Europa: lo promuove, con scadenza il 26 marzo, l'Eacea, l'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura, di stanza a Bruxelles. La cifra stanziata, pari a 2,5 milioni di euro, servirà per sovvenzionare le imprese di produzione indipendenti e non i singoli professionisti.

 

 

L'obiettivo finale del bando è di accordare un contributo finanziario allo sviluppo di progetti di videogiochi digitali indipendentemente dalla piattaforma o dal metodo di distribuzione previsto, destinati al mercato europeo e internazionale. In tutti i casi il videogioco deve essere destinato a fini commerciali.


I REQUISITI - Queste le caratteristiche richieste per rientrare nel bando Eacea: il contenuto digitale deve presentare sostanziale interattività unita a una componente narrativa; la prima versione giocabile del progetto presentato deve essere prevista non prima di 8 mesi dalla data di presentazione; non può essere assegnata alcuna sovvenzione retroattivamente per azioni già completate; il periodo di eleggibilità dei costi terminerà 30 mesi dopo la scadenza del bando, se il progetto entra in produzione prima della data menzionata, il periodo di eleggibilità dei costi terminerà alla data di entrata in produzione del progetto.


I FONDI - La dotazione complessiva disponibile è pari a 2,5 milioni di euro. Il contributo finanziario concesso è una sovvenzione compresa fra i 10mila e i 150mila euro per lo sviluppo del concept e per lo sviluppo del progetto. Il contributo finanziario concesso non può in alcun caso essere superiore al 50% dei costi ammissibili presentati dal produttore.
Tutte le informazioni per la presentazione della propria candidatura sono disponibili sul sito Eacea.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.