Log in

Regno Unito, polemiche per il gioco online della Bbc sui profughi siriani

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Fuggire dalla Siria devastata dalla guerra civile, con qualunque mezzo, per terra o per mare. E' l'obiettivo finale del videogame 'Syrian Journey', disponibile da qualche giorno sul sito dell'emittente britannica Bbc. Una scelta che ha destato molte polemiche nell'opinione pubblica e sui media, in primis su The Sun, per la decisione di "trasformare in un gioco la sofferenza umana di milioni di persone coinvolte nella più sanguinosa crisi siriana di questo secolo".

 


Nel gioco ci sono infatti particolari assai crudi, frutto delle interviste ai siriani scampati alla guerra raccolte dai reporter Mamdouh Akbiek ed Eloise Dicker. Il giocatore può scegliere se vendere la propria casa per pochi spicci, scappare attraverso la Turchia o l'Egitto, se prendere la via dell'Europa salendo su un aereo o su un barcone.


La piattaforma interattiva, in realtà, è nata con buone intenzioni: non voleva essere altro che una simulazione atta a dare ai lettori del sito inglese una visione più realistica e concreta delle difficoltà incontrate dai rifugiati impegnati a scappare dalla propria terra in fiamme. Un'iniziativa nobile, che a fronte dei 300mila morti registrati finora dal conflitto, ha assunto i contorni del cattivo gusto, oggetto degli strali degli inglesi sui principali social media.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.