Log in

Videogames, rimosso da Steam simulatore che inneggiava all'omicidio di gay e trans

  • Scritto da Redazione GiocoNews

Appena pubblicato e subito rimosso. E' stato questo, per fortuna, il destino di Kill the Faggot, videogame-simulatore che pone al giocatore l’obiettivo di uccidere il più elevato numero possibile di gay e transessuali. Creato dal programmatore Randall Herman è stato per qualche giorno disponibile sulla piattaforma di giochi digitali Steam Greenlight.

 


L'agghiacciante videogioco, realizzato dalla casa indipendente Skaldic Games, era così descritto su Steam: '“Odi gli omosessuali? Vuoi liberare la tua frustrazione prendendotela con la comunità LGBT? Bene, ora è arrivata la tua occasione. Uccidi gay e transgender, evitando di assassinare le persone rette”. Naturalmente non mancava l’invito ad esitare, visto che il countdown del tempo a disposizione era già scattato: “Cerca di guadagnare il maggior numero di punti prima che la partita finisca!”.

 

A difendere la 'bontà' del gioco anche Herman, che nella vita svolge anche l'attività di commerciante di scarpe. “Ho deciso di pubblicare il gioco su Greenlight per vedere la reazione della gente", ha dichiarato. “L’ho fatto perché sono stanco di come la gente si offenda per ogni minima cosa, soprattutto per le questioni che riguardano la comunità Lgbt”.

Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.