Log in

Un crowfunding per realizzare un videogame sulla strage di Ustica

  • Scritto da Fm

Si apre il 17 dicembre il crowfunding per il videogame sviluppato dagli italiani Ivan Venturi e Mauro Salvador, servono 10mila euro

"Poco dopo le 20.58 della sera del 27 giugno 1980, nei cieli fra Ponza e Ustica il volo IH870 è stato abbattuto per errore durante un’operazione militare. La memoria non deve andare perduta". Si presenta così 'Progetto Ustica', il videogame sviluppato e prodotto dagli italiani Ivan Venturi e Mauro Salvador per 'ricordare' la strage di Ustica, in cui un DC-9 della compagnia aerea italiana Itavia esplose in volo causando la morte di 81 persone. In cerca di finanziamenti per arrivare sulla piattaforma Steam, grazie a un crowfunding che verrà lanciato il 17 dicembre a Bologna per raccogliere i 10mila euro necessari.


"Progetto Ustica è un serious game breve, rigiocabile, economicamente sostenibile a livello produttivo, pensato per l’Italia ma anche per il mondo intero, da diffondere gratuitamente attraverso i principali canali di distribuzione videoludica e, sempre gratuitamente, in un formato adatto alle scuole del nostro paese, per quei docenti che vogliono far conoscere ai loro studenti la storia della strage di Ustica; una parte di storia ancora da decifrare del tutto, ma forse per questo ancora più attuale, del nostro Paese", scrive Ivan Venturi per presentare il videogioco.

"Ho sviluppato quindi l’idea: rappresentare in soggettiva i momenti prima dell’abbattimento e i momenti successivi ad essa realizzando un serious game con un appeal grafico-sonoro di massima qualità che risulti allettante anche per chi, soprattutto per chi, non conosce o non è interessato al tema; una simulazione adatta ai nuovi accessori di realtà virtuale come l’Oculus Rift VR e strutturata per fare in modo che quell’esperienza terribile venga replicata, rivissuta e non dimenticata".
 
Il gioco, una simulazione che dura in tutto 15 minuti, avrà per protagonista l’ottantaduesimo passeggero dell’aereo, che potrà muoversi nella cabina 10 minuti prima del disastro. Vedrà la luce del tramonto entrare dei finestrini, poi sentirà un rumore sul lato destro e un lampo dal lato sinistro, il segno del missile esploso che causerà la caduta dell’aereo.
 
Un modo per non dimenticare questo ennesimo mistero italiano, e forse per capirci qualcosa di più.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.