Log in

Leo Messi diventa un videogioco: non gioca a calcio ma sfida i marziani in scooter

  • Scritto da Giuseppe Tondelli

Leo Messi diventa anche un videogioco gratuito per telefonini e tablet: obiettivo pubblicizzare uno scooter. 

Non è né Pes né Fifa ma è un gioco sul calciatore attualmente più forte al mondo e non cè neanche di mezzo il suo sport preferito. Il cinque volte pallone d'oro, Lionel Messi, diventa anche un super videogioco.
Si tratta di un'app gratuita scaricabile su smartphone e tablet e si chiama 'Messi Space Scooter Game': La stella argentina del Barcellona è alle prese con alieni, ufo e percorsi pieni di ostacoli da attraversare a bordo del proprio scooter.

In realtà l’accordo fra Messi e la società Space Scooter è datato 2014 ed è di durata triennale, con l’obiettivo di progettare e promuovere un’edizione speciale dello scooter marchiato Lionel Messi. Un fuoriclasse in campo, una garanzia come testimonial commerciale.
Il gioco è disponibile sul portale itunes ed App Store è già scaricabile l’applicazione in lingua inglese (dimensioni 104 MB) con tutte le specifiche e l’approvazione ufficiale del campione di Rosario. Online anche il sito dedicato.
Per gli amanti dei videogiochi Messi del resto non è una novità, perché il campione argentino per anni è stato il testimonial di punta della EA Sports per FIFA, uno dei più celebri giochi al mondo di calcio ma, stando ad indiscrezioni, pare che l’attaccante del Barcellona non voglia più continuare a legare il proprio nome e prestare il proprio volto all’azienda californiana.


Nell’applicazione Messi Space Scooter Game, il giocatore a bordo di uno scooter deve affrontare un viaggio interstellare e il suo mezzo di trasporto è l’unico strumento a disposizione per superare tutti gli ostacoli, dalle salite vertiginose agli attacchi degli alieni. Il gioco è scaricabile accedendo ad App Store e Play Store e mette in palio interessanti premi: chi otterrà infatti i migliori punteggi, sfidandosi anche in competizioni online e multigiocatore, potrà concorrere per vincere maglie autografate del campione del Barcellona e persino volare in Spagna per conoscere di persona il penta pallone d’oro.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.