Log in

Lira Wendell, dal premio Puskas 2015 al professionismo dei videogiochi

  • Scritto da Gt

Lira Wendell lascia il calcio per passare al professionismo dei videogiochi e degli eSports. 

Segnò in rovesciata uno dei gol più belli al mondo tanto da aggiudicarsi il premio Puskas 2015. Dopo appena sei mesi, a colpa di una serie di infortuni molto gravi e di una scelta di vita, il calciatore brasiliano Lira Wendell appende le scarpe al chiodo e fa outing: "Voglio diventare un giocatore professionista di videogiochi".
Lira ha 27 anni e aveva ancora una carriera davanti come calciatore anche se ben sette operazioni gli hanno fatto passare la voglia e approssimate allo zero le prospettive. Ecco, quindi, la sterzata sul mondo dei videogame e forse sugli eSports. Il passo puo' essere breve.


Dopo la vittoria del Puskas Award, Lira era stato sfidato dal campione in carica della "2015 FIFA Interactive World Cup", tale Abdulaziz Alshehri. Risultato? 6-1 per il brasiliano che da allora ha deciso di dedicarsi in maniera professionale ai videogiochi.

Ora l'idea di Wendell è di lanciare un proprio canale su YouTube per registrare e mostrare ai suoi fan le performance con joypad e monitori, e magari diventare campione del mondo.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.