Log in

Istigavano minori a scommettere online su FIFA: due Youtuber inglesi condannati

  • Scritto da Giuseppe Tondelli

Due Youtuber condannati e sanzionati per 330mila sterline dalla Gambling Commission UK per istigazione alle scommesse illegali sui videogiochi. 

Pubblicità, agevolazione e istigazione al gioco d'azzardo illegale minorile e una sanzione di 330mila dollari (ma incluse le spese legali eh). E' la batosta che la UK Gambling Commission ha dato a Craig Douglas e Dylan Rigby, due Youtuber di professione che, dopo 4 mesi di attesa hanno avuto la sentenza, e che fomentavano i loro followers a scommettere sui siti online che gestivano le puntate su Fifa e altri giochi.

Il tutto, comunque, partiva nel 2015, quando qualcuno notò l'irregolarità delle scommesse su FutGalaxy, il sito di gambling illegale su FIFA posseduto da Douglas e dall’amico e collega Dylan Rigby. Ma le accuse vennero respinte al mittente in maniera anche spocchiosa e infastidita. Ma mai stuzzicare il 'can che dorme' e agitare le acque.

Evidentemente qualcuno deve aver denunciato o semplicemente riportato la cosa alal UKGC che ha avviato le indagini. Se gli eSports e le scommesse su di essi sono comunque legali e rientrano spesso nelle regole dei bookmaker nazionali, se un sito è illegale rimane tale anche se ono gli eSports al centro del business.
Ecco quindi la prima azione mai mossa contro il gambling illegale negli eSports. Rigby è stato accusato per la gestione di FutGalaxy, mentre Douglas per averlo pubblicizzato in particolare tra i minori.
E' arrivata quindi la sentenza: la Corte Magistrale di Birmingham, nella persona del giudice Jack McGarva, ha comminato a Rigby £174.000 di multa, mentre a Douglas ‘solo’ £91.000.
L'illegalità della piattaforma Futgalaxy avrebbe magari comportato un oscuramento, un richiamo o una sanzione minore. Ma l'istigazione al gioco d'azzardo tra i minori ha aggravato pesantemente la situazione dei due che pensavano (male) di aver trovato la gallina dalle uova d'oro.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.