Log in

Primavera 2018, arriva Ataribox: non chiamatela console

  • Scritto da Redazione

Con un design ispirato all'iconica console anni '70 e alimentato dall'ultima tecnologia chip, Ataribox offrirà molto più che dei semplici videogiochi.


Promessa mantenuta. Come annunciato quest'estate, a 24 anni di distanza dal fallimento di Jaguar, la mitica Atari sta per tornare sul mercato con una nuova console: Ataribox, un prodotto che porta il gioco e altro ancora  dritto nel proprio salotto.


La nuova console, pronta a ripetere il successo di quella prodotta nel 1977, che aprì le porte al mondo dei videogames giocati in casa e alle fortune di aziende come Nintendo, Sony e Microsoft, segna anche un ritorno di Atari per la creazione di un proprio hardware in un ampio eco-sistema di accessori e contenuti.

 

Ataribox ha un design moderno e unico, influenzato da prodotti iconici di Atari come l'Atari 2600, ed offrirà innanzitutto giochi ma non solo, con un'esperienza completa del Pc alla Tv che include anche streaming, applicazioni, social, browsing e musica.
Ataribox gestirà un sistema operativo Linux, con un'interfaccia utente personalizzata per la Tv, e lancerà un grande repertorio di giochi classici Atari e titoli freschi di sviluppo. Ulteriori dettagli sul contenuto e sulle partnership verranno rilasciati in una data successiva. Vista la natura aperta del sistema operativo i giocatori potranno accedere e giocare con giochi compatibili da altre piattaforme di contenuti.
 
 
"Con Ataribox volevamo creare un sistema aperto, un prodotto in cui le persone possono giocare, usare lo streaming e navigare con la massima libertà possibile. Saranno disponibili giochi e contenuti Atari cosi come giochi e contenuti di altri fornitori", dichiara Fred Chesnais, amministratore delegato di Atari. "Volevamo anche lanciare Ataribox con la nostra comunità e premiare i nostri fan con un accesso esclusivo anticipato, edizioni speciali e includerli come partecipanti attivi al lancio del prodotto".
 
 
Ataribox sarà reso disponibile tramite la piattaforma di crowdfunding Indiegogo questo autunno, con un lancio globale mirato nella primavera 2018. La gamma di prezzo prevista sarà di 249 – 299 dollari, a seconda delle edizioni e delle configurazioni di memoria.

"Le persone sono abituate alla flessibilità di un Pc ma la maggior parte dei dispositivi Tv connessi hanno sistemi chiusi e store di contenuti. Ataribox è un sistema aperto e, mentre la nostra interfaccia utente sarà facile da usare, le persone saranno libere di accedere e personalizzare il sistema operativo sottostante", afferma Feargal Mac, direttore generale di Ataribox. "Abbiamo scelto di lanciare Ataribox con Indiegogo tenendo conto della loro attenzione per i prodotti tecnologici e della loro forte presenza internazionale in oltre 200 Paesi, che ci consente di raggiungere e coinvolgere il maggior numero di fan di Atari in tutto il mondo".
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.