Logo

Fifa19, bambini entrano nel conto dei genitori e spendono i massimi per Messi

Quattro videogiocatori di meno di 10 anni entrano nel conto dei genitori e iniziano a spendere su Fifa19 per acquistare Leo Messi. 

I bimbi avevano osservato il processo d'acquisto di un pacchetto da 10 euro di Fifa19 per Nintendo Switch. Poi hanno provato ad accedere al conto collegato, ci sono riusciti e si sono comprati un pacco di carte talmente grande da asciugare le risorse bancarie dei genitori.

A raccontare alla Bbc la storia è Thomas Carter, il padre di questi ragazzi fin troppo "skillati", verrebbe da dire. La famiglia vive nell'Hampshire, regione del Regno Unito, la cui città più rappresentativa è Southampton. Ma i ragazzi sognavano Lionel Messi e, tutti con meno di 10 anni, hanno speso oltre 610 euro per cercare di arrivare al livello indicato dal videogioco. Ma non sono riusciti ad acquistarlo e stavano andando avanti.

Poi i genitori se ne sono accorti e hanno immediatamente contattato Nintendo: la società ha accettato di rimborsare loro i soldi spesi, rimuovendo dall’account i giocatori ottenuti.
Una parte di colpa ce l'hanno ovviamente i genitori che, stando alle fonti della news, non avevano un codice Pin univoco e le ricevute via e-mail inviate a una casella di posta elettronica. È proprio il caso di dire che accedere al conto per i 4 gamers è stato proprio un gioco di ragazzi.
 
 
Ma come funzionano gli acquisti sui giochi? Le loot box sono considerate da molti il male assoluto dei videogiochi: sostanzialmente, si tratta di un tipo di microtransazioni che non rivela il contenuto prima dell’acquisto. Ne consegue che un giocatore potrebbe essere invogliato a sborsare parecchi soldi prima di ottenere finalmente ciò che sta cercando. È un meccanismo popolare in molti titoli, tra cui Fifa 19.
 
 
La modalità Ultimate Team presente nel gioco consiste infatti nell’acquisto di carte, di giocatori casuali le cui valutazioni sono basate su una classifica (come bronzo, argento, oro), a mo’ di pacchetto di figurine. Un sistema che andrebbe utilizzato con cautela, specie dai più piccoli.
© Copyright 2017 GiocoNews.it powered by GNMedia s.r.l. P.iva 01419700552. Tutti i diritti riservati.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.