Log in

Videogiochi, anche in Francia scoppia il caso 'Fut come gioco d'azzardo'

  • Scritto da Redazione

Presentata un'azione legale in Francia da due avvocati contro Electronic Arts sulla modalità di gioco Fifa Ultimate Team di Fifa 2020, considerata un gioco d'azzardo.

La querelle va avanti da anni e in tutta Europa: la modalità di gioco Fifa Ultimate Team è considerata da alcuni come un gioco d'azzardo.

Ma è a questo proposito che la giustizia si è occupata del caso.
 
Sul quotidiano francese L'Equipe è stata riportata la notizia di due avvocati parigini che hanno presentato due cause legali cause legali contro Electronic Arts, produttrice del videogioco Fifa 2020, sostenendo che la modalità di gioco Fifa Ultimate Team dovrebbe essere classificata come una forma di gioco d’azzardo.
 
I due avvocati parigini, Karim Morand-Lahouazi e Victor Zagury, sostengono che esistono dei sostanziali rischi legati al gioco patologico per i giocatori impegnati nelle sessioni di Fifa Ultimate Team e anche per i minori.

I due legali credono che per vincere in questa modalità di gioco bisogna pagare e giocare d’azzardo, acquistando i Fifa Points che permettono di aprire dei pacchetti che non danno alcuna indicazione sul contenuto reale e non danno alcuna garanzia.
 
Nel caso specifico, come hanno riportato il legali a L'Equipe, gli sviluppatori di questa modalità di gioco hanno creato un sistema illusorio e particolarmente avvincente.
 
"Più paghi - ha spiegato uno dei due avvocati - più hai la possibilità di ottenere grandi giocatori sul campo da calcio virtuale. Riteniamo che il gioco d’azzardo sia stato integrato in questo videogioco perché l’acquisto di pacchetti non è altro che una scommessa.
 
È la logica di un casinò - continua l'avvocato - che è entrato nelle case. Oggi, un adolescente di 11 o 12 anni può, senza alcuna limitazione, giocare a Fut e spendere denaro senza alcun limite perché in questa modalità non esiste un sistema parental control. Belgio e Paesi Bassi hanno già affrontato questo problema”.
 
Tra l'altro, un altro problema sollevato dagli avvocati è che i giocatori che acquistano le card per avere i calciatori migliori sul campo, non sempre riescono a ottenerli.
 
"In questo gioco - afferma il legale - tutti vogliono avere una squadra da sogno per competere ad alti livelli. Il mio cliente ha speso 600 euro in cinque mesi e non ha mai trovato un grande giocatore".
 
Presentando questa causa legale, i due avvocati sperano di poter capire in modo definitivo in che modo l’algoritmo genera la distribuzione delle carte nei pacchetti.
 
Il cliente dei due avvocati ha spiegato di avere avuto un distubo da gioco patologico d'azzardo legato proprio al videogioco di Fifa 2020, con modalità Fifa Ultimate Team.
Share

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.