Log in

Olanda: allo studio un Gameboy senza batterie

  • Scritto da Gt

Videogiochi: un team olandese sta creando un dispositivo portatile simile allʼiconica console di Nintendo, il Game Boy senza batterie. 


I tempi in cui il Gameboy della Nintendo si alimentava con le batterie stilo normali o ricaricabili sembra davvero il "pleistocene". Senza calcolare il disperdio di energia e il rischio inquinamento qualora le batterie non venissero smaltite correttamente.
Per ovviare a questi inconvenienti, alcuni programmatori olandesi stanno tentando di creare una console portatile dalle fattezze simili a quella della casa giapponese, ma capace di ricaricarsi sfruttando l'energia solare.
Attenzione, però, non è un vero Game Boy. Tuttavia il team di informatici dell'università TU Delft nei Pesi Bassi sta lavorando a una replica che utilizza un software di emulazione chiamato Engage.
Il dispositivo è pensato per somigliare in tutto e per tutto all'iconica console Nintendo, anche se dotata di uno schermo più piccolo. La particolarità consiste nel fatto che il dispositivo non è alimenta a batteria, ma attraverso un circuito di pannelli solari e può trarre energia dalla pressione dei pulsanti effettuata dal giocatore. Lo chassis attualmente utilizza plastica stampata in 3D che il team spera di rendere presto riciclabile.

Il software di emulazione consente al dispositivo di riprodurre tutti i giochi della console giapponese (senza tuttavia l'audio, a causa del consumo di energia ancora eccessivo), sebbene al momento consenta di giocare solo per dieci secondi circa prima di spegnersi.
Non sarà in vendita ma sarà esposto durante la conferenza virtuale UbiComp 2020, che ogni anno ospita i principali ricercatori internazionali, designer, sviluppatori e professionisti del settore per presentare e discutere dei nuovi risultati nel settore dell'informatica sostenibile e del suo impatto sociale e ambientale.
Allo stato attuale, lo sviluppo della eco-console portatile è ancora in stato embrionale.

Share