Log in

Il futuro (a ostacoli) del gaming nel metaverso con blockchain e Nft

  • Scritto da Ca

Difficoltà per gli sviluppi del gioco online nel metaverso con la tecnologia blockchain e gli Nft, Valve blocca tutto. 

Proprio ieri su uno dei siti che si occupa di gaming di Gn Media editore, gioconewspoker.it, abbiamo affrontato il tema del metaverso degli NFT e della blockchain in relazione al gioco. Un interessante sviluppo che dopo racconteremo di nuovo, è stato già individuato proprio per il poker online. Tuttavia, proprio in queste ore, sembra arrivare una doccia fredda per questi possibili sviluppi di business e entertainment: la società Valve ha infatti aggiornato silenziosamente la pagina di onboarding dell’azienda e le nuove linee guida mostrano che l’azienda è ora riluttante a consentire giochi blockchain, oggetti da collezione NFT e risorse crittografiche sulla piattaforma.

Insomma, Valve sembra avere un problema con i giochi che coinvolgono la tecnologia blockchain, le risorse crittografiche o gli oggetti da collezione di token non fungibili (NFT) che potrebbero rappresentare uno sviluppo importante nel prossimo futuro. 

Molti fan dei videogiochi e sviluppatori di giochi blockchain sono rimasti delusi dalla decisione di vietare la tecnologia blockchain. L’editore di Kotaku AU, Alex Walker, come riporta Tom’s hardware, ha dichiarato di non essere sorpreso dalla decisione di Valve. “Non sono molto sorpreso che Valve abbia vietato NFT e giochi crittografici. Dubito che sia a causa delle preoccupazioni ecologiche, ma più dal fatto che hanno già un mercato secondario e non vogliono che i giochi lo eludano”, ha detto Walker.

“Il punto di vista di Steam è che gli oggetti hanno valore e non consentono oggetti che possono avere valore reale sulla loro piattaforma”, ha sottolineato l’account ufficiale di Age of Rust, noto sviluppatore di giochi crittografici. “Rispetto la loro scelta, ma al tempo stesso credo fermamente che NFT e giochi blockchain siano il futuro. È per questo che ho iniziato questo viaggio con tutti voi”.

E, come dicevamo, poco fa, qualcosa di interessante si sta muovendo. Il poker è già sbarcato nel metaverso unendo proprio NFT e Blockchain. Parliamo di Polker, un nuovo gioco di poker free, online, che combina il mondo della blockchain con gli Nft, e che potrebbe anche pagare i players per giocare.

“Polker è stato creato utilizzando Unreal Engine 4 ed è il primo gioco di poker free-to-play play-to-ear progettato per essere un'esperienza coinvolgente che consente ai giocatori di interagire tra loro in un mondo altamente dettagliato”, spiegano i creatori. Poiché il gioco è basato su Unreal Engine 4, gli sviluppatori sono in grado di fornire un'esperienza virtuale per i giocatori, che come riporta Cointelegraph, "imposta davvero questo metaverso in una lega a sé stante". Inoltre, gli utenti potranno personalizzare la propria esperienza di gioco personalizzando il proprio mondo.

I rapporti indicano anche che il gioco del poker di prossima generazione sarà il primo del suo genere nel modo in cui gli Nft sono integrati nella struttura del gioco. Ad esempio, i players saranno in grado di guadagnare Nft mentre si divertono con il gioco e questi token non fungibili garantiranno l'accesso a più funzionalità di cui divertirsi, come offerte speciali, lanci di nuovi giochi e tornei. 
Oltre a Valve e Steam, ovviamente, il metaverso e la blockchain potranno espandersi nel gaming legale autorizzato da varie giurisdizioni in tutto il mondo e lo sviluppo è tutto da seguire. 
Share