Log in

La tecnologia del gaming al servizio della cultura: l'esperienza delle Grotte di Mogao

  • Scritto da Gt

Le Grotte di Mogao in Cina valorizzate grazie alla tecnologia evoluta del gaming del colosso asiatico Tencent. 

La tecnologia del gaming e del colosso del settore asiatico Tencent, al servizio dell’arte e della conservazione e promozione della cultura. L’evento è piuttosto storico visto che oggi è stato inaugurato oggi un laboratorio che esplora le nuove tecnologie per perseguire le finalità di cui sopra con al centro le Grotte di Mogao, patrimonio mondiale dell'Unesco situato a Dunhuang, nella provincia del Gansu nel nord-ovest della Cina.

Istituito congiuntamente dall'Accademia di Dunhuang e, come detto, dal gigante di Internet Tencent, il laboratorio spera di combinare i 20 anni di sperimentazioni della compagnia cinese nelle tecniche di computer grafica e nella tecnologia dei videogiochi con rendering digitali delle grotte millenarie, allo scopo di creare prodotti culturali e innovativi.

Come ha annunciato Ansa, gli ultimi risultati includono una duplicazione virtuale della Grotta della Biblioteca, una delle grotte di Mogao con 60.000 rari reperti culturali portati alla luce. 

I visitatori possono anche immergersi nel mondo virtuale per conoscere la storia della costruzione delle Grotte di Mogao e dei vari aspetti della vita nell'antica Cina, oltre a interagire con i personaggi storici sulla parete, secondo Li Hang, direttore esecutivo del progetto con Tencent. "La combinazione di ricerca accademica e tecnologia avanzata darà un nuovo impulso allo sviluppo di prodotti creativi che soddisfino il bisogno di cultura tradizionale del pubblico", ha dichiarato Su Bomin, direttore dell'accademia.Le due parti collaborano dal 2017 e hanno creato una serie di prodotti popolari.

Le Grotte di Mogao ospitano una vasta collezione di opere d'arte buddista con oltre 2.000 sculture colorate e 45.000 metri quadrati di graffiti.  Il sito si trova lungo la Via della seta, vicino a Dunhuang (25 km a sud-est), nella provincia del Gansu, in Cina. Si tratta di un sistema di 492 templi scavati nella roccia, in una rupe lunga 1600 metri (per cui il termine con cui sono note, cioè "grotte", può non essere il più adatto a descriverle). Le Grotte di Mogao sono anche chiamate "Grotte dei Mille Buddha", nome che proverrebbe dalla leggenda sulla loro fondazione, ovvero dalla visione dei mille Buddha che il monaco Yuezun avrebbe avuto all'interno delle caverne, oppure dal gran numero di figure di Buddha che si trovano nel sito.
Share